Guida ai servizi

Cura e riabilitazione dipendenza da gioco d’azzardo

I giochi d’azzardo sono tutti quelli nei quali si gioca per vincere denaro e nei quali il risultato del gioco dipende, del tutto o in parte, dalla fortuna piuttosto che dall’abilità del giocatore (art. 721 del Codice Penale).  I giochi d’azzardo più diffusi sono: le videolottery (VLT) e le slot machine,le lotterie istantanee come il gratta e vinci, il lotto e il superenalotto, le scommesse sportive o ippiche, il bingo, i giochi on line con vincite in denaro.  

Quando un giocatore diventa dipendente il gioco non è più un passatempo, ma diviene un problema, un pensiero fisso, la persona non riesce a smettere di giocare e sviluppa un desiderio irresistibile di continuare nella speranza di vincere o di riguadagnare i soldi spesi. Investe così nel gioco più denaro di quanto si potrebbe permettere, spesso contrae debiti, tralascia per il gioco impegni familiari, sociali o lavorativi.


Se il gioco anziché essere un passatempo crea sofferenza, se la mancanza di soldi condiziona sempre di più la vita quotidiana, il rapporto con i familiari, se i familiari e gli amici vengono ingannati, è molto importante chiedere aiuto.

Il gioco d’azzardo patologico è una malattia che si può curare: tanto prima viene diagnosticato, tanto più alte sono le possibilità di uscire da questa dipendenza senza ulteriori danni finanziari e psichici.

Per il trattamento e la riabilitazione delle persone con dipendenza dal gioco d’azzardo il punto di riferimento è il Servizio dipendenze patologiche dell’Azienda Usl.


Il Servizio effettua diagnosi e trattamenti medico - farmacologici, psico-sociali, assistenziali, attraverso un’équipe multidisciplinare composta da medici, psicologi, assistenti sociali, educatori, infermieri. E’indicato il coinvolgimento della famiglia. 


L’accesso al Servizio è gratuito e diretto. Non è richiesto il pagamento di ticket, né la richiesta del medico di famiglia.


Al Servizio possono accedere tutti i cittadini italiani e gli stranieri regolarmente soggiornanti sul territorio italiano, anche minorenni.


Ai cittadini stranieri non ancora in regola con le norme di soggiorno in possesso di tesserino STP (Stranieri Temporaneamente Presenti) sono garantite le prestazioni urgenti, essenziali e continuative.


Per chi si rivolge al Servizio è garantito, se richiesto, il pieno rispetto del diritto all’anonimato. I professionisti sono tenuti in ogni caso alla riservatezza, in conformità alla legge sulla privacy (D.Lgs 196/2003).

Consulta in questa pagina l'elenco regionale dei punti di accoglienza per gioco d'azzardo .
Per sapere quali sono i Servizi Dipendenze patologiche del proprio territorio cerca nel riquadro "Dove rivolgersi".

E’ possibile rivolgersi direttamente anche all’Associazione Giocatori Anonimi ( (tel. 366 9767970) o all’Associazione Gamanon (tel.340 4980895) che collaborano con il servizio sanitario.

Dove rivolgersi

* obbligatorio

numero verde: 800033033

Nuova ricerca

cerca quello che ti serve inserendo una o più parole significative

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271
Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it