Guida ai servizi

Esenzione dal pagamento del ticket in base al reddito

Sono esenti dal pagamento del ticket in base al reddito:

- i bambini di età inferiore ai 6 anni appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 36.151,98 (codice esenzione E01)

- i cittadini di età superiore a 65 anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 36.151,98; l’esenzione è personale e non può essere estesa ai familiari a carico (codice esenzione E01)

- i disoccupati, già precedentemente occupati alle dipendenze e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 8.263,31, incrementato fino a € 11.362,05  in presenza del coniuge e di ulteriori € 516,46  per ogni figlio a carico. La condizione di disoccupato deve risultare al momento attuale (codice esenzione E02).
Nota Bene: Ai sensi del D.Lgs 150/15 (job acts) non è più richiesto di recarsi al centro per l’impiego per richiedere lo stato di disoccupazione ma occorre autodichiararlo sullo stesso modulo di autocertificazione per il rilascio dell’esenzione.

-
i titolari di assegno (ex pensione) sociale e familiari a carico (codice esenzione E03)

- i titolari di pensione al minimo, di età superiore a 60 anni  e familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 8.263,31 , incrementato fino a €11.362,05  in presenza del coniuge a carico e di ulteriori € 516,46  per ogni figlio a carico (codice esenzione E04)

Il reddito considerato è riferito all’anno precedente.

PER OTTENERE L’ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO
la persona interessata chiede alla propria Azienda Usl il rilascio dell’apposito “Certificato di esenzione dal pagamento del ticket in base al reddito”.
Il certificato di esenzione viene rilasciato a seguito di autocertificazione del possesso dei requisiti necessari, su apposito modulo, che la persona interessata consegna alla propria Azienda Usl, assumendosene la responsabilità.
Il certificato di esenzione va presentato al medico e allo specialista al momento della prescrizione di visite, esami, farmaci e l’esenzione deve essere indicata in ogni ricetta.


Il certificato di esenzione ha validità annuale, con scadenza al 31 dicembre  e va rinnovato ogni anno. Se le condizioni di reddito cambiano nel corso dell’anno e non si ha più diritto all’esenzione, occorre comunicarlo tempestivamente alla propria Azienda Usl e non attendere la scadenza al 31 dicembre. 
Per le persone con più di 65 anni il certificato ha validità illimitata, se restano le condizioni di reddito che danno diritto all’esenzione. Se invece il reddito ha superato i limiti previsti anche le persone con più di 65 anni devono darne comunicazione tempestiva alla propria Azienda Usl. 
Per i bambini fino a 6 anni il certificato di esenzione è rinnovato automaticamente d’ufficio dall’Azienda Usl ed è valido fino al giorno che precede il compimento dei 6 anni di età (non deve più essere rinnovato alla fine di ogni anno), se il reddito familiare annuo si mantiene inferiore a € 36.151,98. Se il reddito non rientra più entro i limiti stabiliti si interrompe il diritto all'esenzione e i genitori sono tenuti a comunicarlo subito all'Azienda Usl.


L’Azienda USL  è tenuta a controllare il contenuto di tutte le  autocertificazioni e degli atti di notorietà, quindi anche le dichiarazioni sul reddito, verificando che sia vero quanto  dichiarato.
L’autocertificazione di dati non veri è perseguibile penalmente in base all’art 76 del DPR 445/2000.
Se sono stati dichiarati dati non veri, anche a distanza di anni, la persona dovrà versare tutti gli eventuali ticket indebitamente non pagati per prestazioni sanitarie di cui ha usufruito.

In caso di dubbi sulla propria situazione di reddito ci si può rivolgere all’Agenzia delle Entrate, ad un Patronato, al CAAF o ad altro soggetto che offre assistenza fiscale 

Dal portale regionale Er-Salute si può scaricare il modulo di autocertificazione (http://www.saluter.it/servizi/esenzione-ticket-per-reddito modulo di autocertificazione) del proprio diritto all’esenzione ticket, le istruzioni per compilarlo, il modulo di richiesta di annullamento/revoca dell’esenzione.

Per saperne di più consultare le  domande e risposte sull’esenzione dal pagamento del ticket in base al reddito (http://salute.regione.emilia-romagna.it/documentazione/documenti-tecnici/l2019esenzione-dal-pagamento-del-ticket-in-base-al-reddito-domande-e-risposte-12-maggio-2015/view) o telefonare al numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale 800 033033, dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 17,30 e il sabato dalle 8,30 alle 13,30.

Dove rivolgersi

* obbligatorio

numero verde: 800033033

Nuova ricerca

cerca quello che ti serve inserendo una o più parole significative

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271
Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it